App L: ridisegnare una casa di cinquant’anni fa

Ecco finito un altro progetto di ristrutturazione; stavolta è il caso di un appartamento in un edificio di due soli enti e a me è toccato mettere mano a quello del primo piano. L’appartamento si presentava vetusto nelle finiture e con una distribuzione interna improbabile, a cominciare dal lungo corridoio centrale che terminava con una punta dove erano inserite le porte delle camere, orientate a (circa) … Continua a leggere App L: ridisegnare una casa di cinquant’anni fa

Le donne dell’architettura

“L’architettura è un mestiere da uomini ma io ho sempre fatto finta di nulla.” Gae Aulenti Settant’anni dopo che questa frase è stata pronunciata, la situazione non è cambiata molto, anche se la lista di donne che sono riuscite a farsi strada nel campo dell’architettura e del design si allunga ogni giorno di più. Ecco la mia cinquina d’eccezione: Charlotte Perriand Charlotte Perriand in front … Continua a leggere Le donne dell’architettura

Quando i caloriferi arredano

C’era un tempo in cui nel progettare i caloriferi si privilegiava la sostanza alla forma. In altre parole, dovevano scaldare il più possibile e non si badava molto al lato estetico anche perché nella maggior parte dei casi finivano confinati dietro tendaggi, paratie in legno o ferro battuto, integrati nei mobili. Oggi invece sappiamo che il radiatore, per ottimizzare i consumi, deve essere quanto più … Continua a leggere Quando i caloriferi arredano

Kintsugi: recuperare la tradizione per innovare il design.

Siamo abituati a considerare il progresso tecnologico come un processo accumulativo: ogni generazione ha più informazioni a sua disposizione rispetto alla precedente. Ma non è sempre vero.

In architettura, ad esempio, la standardizzazione ed internazionalizzazione delle tecniche costruttive ha fatto sì che molte tecniche tradizionali cadessero nel dimenticatoio. Continua a leggere “Kintsugi: recuperare la tradizione per innovare il design.”