ARREDARE IN ANTICIPO: I VANTAGGI DI UNA SCELTA PREVENTIVA

 

arredare in anticipo

Quando si ristruttura, la definizione architettonica degli spazi e la scelta dell’arredamento devono avvenire contemporaneamente.

Questo passaggio diventa fondamentale quando si tratta di mobili e composizioni particolari o che comunque richiedono modifiche murarie e agli impianti. Quanto più viene deciso in fase di progettazione, tanto più si evitano errori o intoppi durante i lavori di rinnovo della casa, talvolta addirittura riducendo i tempi del cantiere.
Scopriamo insieme qualche esempio.

A seconda del tipo di composizione scelta per i mobili della cucina variano i collegamenti agli impianti; oppure per quanto riguarda il progetto illuminotecnico, la presenza di eventuali applique o faretti da incasso è da prevedere prima di modo che durante i lavori siano realizzate le necessarie tracce a parete o che venga inserito il controsoffitto.

Quando ci si presenta dall’arredatore o dal rivenditore, se non si dispone di un progetto della casa, bisogna predisporre almeno un disegno schematico della stanza da arredare completo di misure delle pareti.

Vanno indicate anche porte e finestre con verso di apertura e posizione dei radiatori. Importante è anche segnalare i punti esistenti di collegamento agli impianti, per verificare quanti e quali spostamenti si devono mettere in conto.
Queste indicazioni sono sufficienti per realizzare un progetto di arredo di massima, utile per avviare i lavori.

CUCINA

arredare-in-anticipo4

Il tipo di composizione è quasi sempre vincolato alla forma della stanza. La progettazione degli spazi e la definizione dell’arredamento sono fasi che procedono praticamente in parallelo, perché quando si arriva alla ristrutturazione devono già essere stati previsti i percorsi degli impianti e posizione e tipo di prese, attacchi, scarichi, canne fumarie e radiatori. La presenza di un elemento a isola può addirittura comportare la realizzazione di una pedana.

In questi casi, dunque, non è mai troppo presto per scegliere i mobili ed ottenere un progetto dettagliato e completo di preventivo. Nel momento in cui si studia la composizione, è necessario evidenziare quali e quanti elettrodomestici sono previsti per poter disporre i collegamenti elettrici. Inoltre, bisogna stabilire come trattare la porzione di parete tra basi e pensili, che può essere rivestita con un pannello integrato nella composizione o in alternativa può essere utilizzato un rivestimento in piastrelle, resina, pittura epossidica.

SOGGIORNO

arredare in anticipo2

Le varie funzioni da inserire vanno decise in anticipo: pensando all’angolo conversazione, va stabilita la disposizione dei divani e delle altre sedute, che vincolano la collocazione dei punti luce e del televisore. Soprattutto quest’ultimo risente delle ultime tendenze della tecnologia, e se si vuole creare un angolo home theatre occorre predisporre lo spazio necessario ed i vari attacchi.

Nella zona pranzo la questione principale è stabilire se si vuole una lampada a soffitto o una da terra. In generale conviene sempre inserire qualche presa in più, specie se si vuole creare un vero e proprio angolo studio.

BAGNO

arredare-in-anticipo5

Anche in questo caso la tipologia dei sanitari è vincolante: ad esempio, l’installazione al centro della stanza di una vasca o lavabo free standing richiede l’adeguamento degli attacchi degli impianti; per una doccia in muratura o a filo pavimento, per una vasca da incasso, vanno eseguiti i relativi lavori edili.

Anche la scelta di rubinetteria da parete va prevista e, per la doccia, si distingue tra soffione fisso e asta con doccetta. Inoltre non sempre i modelli di sanitari, distinti tra sospesi e a terra, sono intercambiabili, sia per questioni legate allo scarico che al fissaggio.

Va verificato anche se la parete consente l’installazione di WC con cassetta murata, la progettazione preventiva è fondamentale perfino per la posa dei rivestimenti, dove spessori e geometria di posa vanno comunicati in anticipo. Oltre a scegliere dove sistemare i punti luce e i relativi interruttori, va definita la presenza della lavatrice, della vasca idromassaggio o del pannello multifunzione per la doccia, che avranno bisogno di prese ed interruttori dedicati.

CAMERA

arredare in anticipo3

È un ambiente meno problematico di altri anche se necessita comunque di scelte precise: ad esempio, nel caso si opti per un guardaroba tradizionale, può essere dotato di illuminazione interna e necessitare di una presa elettrica, mentre se si sceglie una cabina armadio sarà necessario far realizzare gli opportuni punti luce.

In base alla posizione del letto vanno inserite le prese in corrispondenza dei comodini e delle eventuali applique.

Arrivati a questo punto vi assale il panico? Niente paura.
Passo dopo passo potremmo curare insieme ogni minimo dettaglio in base alle richieste e alla struttura della casa. Scopri come creare il tuo progetto online.

Un pensiero su “ARREDARE IN ANTICIPO: I VANTAGGI DI UNA SCELTA PREVENTIVA

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.